Stomaco Salute > ricerche > Guarigione potenziale di Picrorhiza kurroa (Scrofulariaceae) rizomi contro indometacina indotta ulcera gastrica: un exploration.

Guarigione potenziale di Picrorhiza kurroa (Scrofulariaceae) rizomi contro indometacina indotta ulcera gastrica: un exploration.

meccanicistica guarigione potenziale di Picrorhiza kurroa
(Scrofulariaceae) rizomi contro indometacina indotta ulcera gastrica:. Un'esplorazione meccanicistica
Abstract
Contesto
il presente studio è stato intrapreso per valutare il potenziale dei rizomi della pianta medicinale indiana, Picrorhiza kurroa
nella guarigione indometacina indotta ulcere dello stomaco acuta nei topi ed esaminare la sua capacità di modulare lo stress ossidativo ed i livelli di prostaglandine (PGE 2) e EGF durante il processo.
Metodi
Maschio topi albini svizzeri, ulcerate con indometacina (18 mg /kg, PO, singola dose) sono stati trattati fino a 7 giorni con diverse dosi di l'estratto di metanolo di P. kurroa
rizomi (designato come PK). La capacità di guarigione della dose più efficace di PK (20 mg /kg, p. O. × 3 d) è stata confrontata con quella di omeprazolo (Omez) (3 mg /kg, p. O. × 3 d). Gli effetti del farmaco-trattamento per uno e tre giorni sui parametri biochimici sono stati valutati confrontando i risultati con quello dei topi non trattati del 1 st e 3 ° giorno di ulcerazione. I tessuti dello stomaco dei topi sono stati utilizzati per l'analisi biochimica.
Risultati
Gli indici macroscopiche rivelato massima ulcerazioni sul 3 ° giorno dopo la somministrazione indometacina, che è stata effettivamente guarito da PK. Sotto il regime di trattamento ottimizzato, PK e Omez ridotti gli indici di ulcera del 45,1% (P
& lt; 0,01), e il 76,3%, rispettivamente (P
& lt; 0,001)., Rispetto ai topi non trattati ulcerate
rispetto ai topi non trattati ulcerate, quelli trattati con PK per 3 giorni hanno mostrato una diminuzione dei livelli di sostanze reattive dell'acido tiobarbiturico (TBARS) (32,7%, P
& lt; 0,05) e carbonile di proteine ​​(37,7%, P & lt
; 0.001), e una maggiore mucina (42,2%, P
& lt; 0,01), della mucosa PGE 2 (21.4%, P
& lt; 0,05), e le espressioni di COX-1 e 2 (26,9% e il 18,5%, P
& lt; 0,05), EGF (149,0%, P
& lt; 0,001) e VEGF (56,9%, P
& lt; 0,01). Omez ridotto i TBARS (29,4%, P
& lt; 0,05), e di carbonile di proteine ​​(38,9%, P
& lt; 0,001), ed ha aumentato mucina (38,3%, P
& lt; 0,01), senza alterare gli altri parametri in modo significativo.
Conclusione
PK (20 mg /kg, po × 3 giorni) potrebbe efficacemente guarire indometacina indotta ulcere dello stomaco nei topi riducendo lo stress ossidativo, e promuovere la secrezione mucina, sintesi delle prostaglandine e aumentare espressioni di enzimi cicloossigenasi e fattori di crescita.
Sfondo
tossicità gastrointestinale associato ai farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) è un importante problema medico, nonostante i recenti progressi farmaceutiche [1]. Oltre a indurre ulcere gastriche, i FANS appaiono anche inibire la guarigione dell'ulcera [2, 3]. Di conseguenza, la prevenzione di disturbi gastrointestinali continua ad essere fonte di preoccupazione sia per il professionista clinico e ricercatori. Nonostante la loro efficacia nella gestione del ulcere gastriche indotte FANS, i farmaci anti-ulcera sintetici attualmente disponibili conferiscono effetti collaterali, e sono anche costosi, soprattutto per la popolazione rurale. A tal fine, abbiamo riportato promettente attività anti-ulcerogeno di diversi prodotti vegetali [4-6]
Picrorhiza kurroa
. (Famiglia: Scrofulariaceae, nome comune: Picrorhiza, Katuka, kutki) è una piccola pianta perenne che cresce nelle parti collinari della regione nord-occidentale dell'Himalaya in India e Nepal. La foglia, corteccia e le parti sotterranee della pianta, soprattutto rizomi sono ampiamente utilizzati nei sistemi tradizionali indiani (ayurvedici) della medicina fin dai tempi antichi. Sebbene mostra anti-ossidante, anti-infiammatori, ed immunomodulanti, è più apprezzata per il suo effetto epatoprotettiva. I rizomi amari della Picrorhiza
sono state utilizzate per migliaia di anni in India per il trattamento di persone con indigestione [7], e costipazione a causa di insufficiente secrezione di digestivo [8]. Picrorhiza
è considerato come erba trophorestorative per il fegato, così come un potente immunostimolante [9]. Il suo costituente, picroliv è anche riferito di possedere effetto coleretico [10], e prevenire danno epatico causato da etanolo [11], [12] prodotti chimici e microrganismi [13].
L'obiettivo primario di questo studio è stato quello di studiare la guarigione di proprietà dell'estratto metanolo di P. kurroa
rizoma (designato come PK) contro indometacina indotta ulcere gastriche acuta dei topi nei confronti
quella del farmaco commerciale, omeprazolo (Omez). Indometacina, un rappresentante della famiglia fans (FANS), provoca ulcere gastriche attraverso vari processi, tra cui la generazione di ROS, l'inibizione della sintesi delle prostaglandine, l'infiltrazione dei leucociti polimorfonucleati, induzione di apoptosi, e l'avvio di perossidazione lipidica [14, 15]. Quindi, la guarigione delle ulcere capacità dei farmaci, valutati dalla istopatologia, è stata correlata con i loro effetti nel ridurre lo stress ossidativo indometacina-indotta. L'attività antiossidante dei campioni di prova è stato analizzato in termini di capacità di proteggere i danni ossidativi ai lipidi, proteine ​​e tiolo-dipendente difesa antiossidante nei tessuti gastrici. Inoltre, la gastropatia FANS indotta è anche attribuita alla diminuzione della sintesi delle prostaglandine [16]. Di conseguenza, il ruolo dei campioni di prova in aumento secrezione di muco, e l'espressione del fattore di crescita epidermico (EGF), così come elevando PGE 2 sintesi sono stati anche indagati
. Metodi
Materiale vegetale
Il rizoma di P. kurroa
(designato come PK), procurato dal mercato locale è stata utilizzata per il presente lavoro. L'impianto è stato identificato tassonomicamente (adesione n. 324139) dalla Survey of India botanico, giardino botanico indiano, Kokata, India.
Chimiche
2-tiobarbiturico acido (TBA), etanolo, butanolo ed acetato di etile sono stati acquistati da E. Merck (Mumbai, India), mentre l'acido tricloroacetico (TCA) è stato da Thomas Baker (Mumbai, India). Alcian blu, indometacina, albumina sierica bovina (BSA), haematoxylene, allume, eosina, idrossitoluene butilato (BHT), guanidina cloridrato, acido trifluoroacetico (TFA), omeprazolo (Omez), 3,3 '-diaminobenzidine (DAB), anti coniglio -mouse EGF e base Trizma sono stati acquistati da Sigma Chemicals (St. Louis, MO, USA). Altri reagenti utilizzati sono stati il ​​35% di perossido di idrogeno (Lancaster, Morecambe, UK), 2,4-dinitrofenilico idrazina (DNPH), fosfato dibasico e sodio fosfato monobasico (BDH, Piscina Dorset, Regno Unito), saccarosio e 5,5'-ditiobis -2-nitrobenzioc (DTNB) (SRL, Mumbai, India), cavallo e siero di capra (Banaglore Genie, Banaglore, India), PGE 2 kit metabolita (Cayman Chemical, Michigan, USA) e perossidasi coniugato anti-capra IgG di coniglio (EMD Biosciences, Sandiego, Stati Uniti d'America).
Strumentazione
Il spettrofotometria di assorbimento è stata effettuata a 25 ° C con una Jasco V-550 UV-Vis spettrofotometro. scansioni lunghezza d'onda e misure di assorbanza sono state effettuate in celle al quarzo da 1 ml di 1 cm di lunghezza del percorso.
Preparazione di estratti vegetali
I rizomi essiccati di P. kurroa
(250 g) sono state tagliate in pezzi sottili, imbevuto in metanolo (1 l) per due giorni e il surnatante decantato. Dopo aver ripetuto l'intero processo tre volte, gli estratti riuniti sono stati filtrati attraverso una rete di nylon, ed evaporate sotto vuoto ed infine liofilizzata. L'estratto grezzo, designato come PK tutto il manoscritto, è stato immagazzinato in un essiccatore sotto vuoto.
Preparazione dei farmaci
I farmaci sono stati preparati da PK e Omez come sospensioni acquose in 2% gomma di acacia come veicolo, e somministrato ai topi per via orale.
prove farmacologiche
Animali e protocollo sperimentale per l'ulcerazione
Maschio topi albini svizzeri sono stati allevati a Dr. BC Roy post Graduate Institute of Medical Sciences di base, Kolkata, India e BARC Laboratory Animal House Struttura , Mumbai, India. Questi sono stati acquistati dopo ottenere un'attestazione (Post Graduate Institute of Medical Sciences di base, Kolkata comitato etico degli animali 507 /CPCSEA, Sanzione n AICE /SB-2/2004 /UCM-16, in data 06.15.04 e BARC comitato etico degli animali (BAEC) , impianto di animali da laboratorio. sanzionare n. BAEC /03/05 del 11.07.05) dai rispettivi comitati etici animali dei due centri e sono stati utilizzati conformemente Etica Linee Guida internazionali del Comitato animali. Il 6-8 settimane di età topi (25-30 g) sono stati allevati con una dieta equilibrata di laboratorio come da NIN, Hyderabad, India e dato rubinetto acqua ad libitum. Sono stati tenuti a 20 ± 2 ° C, ciclo di 65-70% di umidità, e giorno /notte (12 h /12 h). All'inizio di ogni esperimento, tutti gli animali sono stati identificati mediante tacche tipici nell'orecchio e arti e poi randomizzato. Questo è stato fatto per effettuare tutti gli esperimenti in cieco. Ulcerazione nei topi è stata indotta somministrando indometacina (18 mg /kg, p. O.) Disciolto in acqua distillata e sospeso nel veicolo, gomma di acacia (2%) in dose singola. Nostri studi con 5, 10, 15, 18, 20, 25 e 30 mg /kg, p. o. di indometacina rivelato che le dosi più basse (5 e 10 mg /kg) forniti ulcerazione minore dopo 6 h di sua somministrazione, mentre le dosi più alte (25 e 30 mg /kg) ha portato alla mortalità. La dose prescelta (18 mg /kg) ha prodotto ulcerazioni ottimale, con infiammazione e mucosa insulto, senza provocare alcuna mortalità a topi. Gli animali sono stati privati ​​di cibo, ma avevano libero accesso all'acqua di rubinetto 24 ore prima dell'induzione ulcera
. Standardizzazione delle dosi di droga
Per la standardizzazione delle dosi di droga, PK (5, 10, 20, e 40 mg /kg) è stato somministrato in dose singola al giorno fino a sette giorni. La prima dose di PK e Omez sono stati dati 6 ore dopo la somministrazione indometacina. Nei successivi sei giorni, i campioni di prova sono stati dati alle 9 del mattino di ogni giorno. Cinque topi sono stati presi in ciascun gruppo e ogni esperimento è stata ripetuta tre volte. I topi sono stati sacrificati al 1 st, 3 rd, 5 e 7 th giorni, 4 ore dopo la somministrazione dell'ultima dose di PK. L'entità della guarigione delle ulcere è stata valutata dai punteggi danni macroscopici (MDS) dei topi non trattati ulcerate e trattati sui rispettivi giorni. Il regime ottimizzato di trattamento (dose droghe e il periodo di trattamento) sono stati valutati dal MDS dei gruppi di topi che ricevono il trattamento di cui sopra.
Valutazione di ulcerazione e la guarigione da MDS
I topi sono stati sacrificati dopo un sovradosaggio di tiopentale. Lo stomaco dai gruppi normali e trattati sono stati rimossi rapidamente, aperto lungo la grande curvatura, e risciacquato con soluzione fisiologica. Le aree della mucosa gastrica ulcerate sono state visualizzate utilizzando un foglio trasparente e un microscopio da dissezione. La MDS è stata valutata [17] classificando il danno gastrico su una scala 0-4, in base alla gravità delle lesioni emorragiche iperemia e: 0 - quasi mucosa normale, 0,5 - iperemia, 1 - una o due lesioni, 2 - lesioni gravi , 3 - lesioni molto gravi, 4 - mucosa pieno di lesioni. (lesioni emorragiche - erosioni, iperemia - congestioni vascolari). Gli esperimenti sono stati eseguiti da due investigatori cieco al gruppo e trattamento degli animali. Le sezioni sono state codificate di eliminare un preconcetto dell'osservatore. I dati per le analisi sono presentati come media ± SEM dalla revisione di un minimo di tre sezioni per animale e cinque animali per gruppo
. Gli studi sui parametri biochimici
I risultati hanno rivelato MDS massimo la guarigione delle ulcere dopo tre giorni di trattamento farmacologico. L'ulcera stomaco nei topi non trattati anche raggiunto picco sul 3 ° giorno dopo la somministrazione indometacina. Quindi, abbiamo valutato i parametri biochimici sotto il regime di trattamento ottimizzato [PK (20 mg /kg) e Omez (3 mg /kg)] fino al 3 ° giorno di soli ulcerazione. Per questo, i seguenti sette gruppi ognuno contenente 5 topi sono stati selezionati tra quelli utilizzati per il dosaggio MDS ei dati riportati sono derivati ​​da tre repliche:
Gruppo I - topi di controllo normali; Gruppo II - topi ulcerate, e sacrificati dopo 10 h (considerato come un giorno); Gruppo III - topi ulcerate, e sacrificato il 3 giorno Rd; Gruppo IV-V - topi ulcerata, trattati con PK e Omez rispettivamente per 1 giorno, e sacrificato 4 ore dopo la somministrazione dei campioni da analizzare; Gruppo VI-VII -. Topi ulcerata trattati con PK e Omez rispettivamente per 3 giorni, e sacrificati in 3 ° giorno, 4 ore dopo l'ultima dose dei campioni di prova
quantificazione dei danni proteine ​​e lipidi durante ulcerazioni e la guarigione
I tessuti dello stomaco ghiandolari sono stati riuniti da cinque animali per ogni tessuto, sciacquati con tampone appropriato e utilizzati per studi biochimici. I pesi bagnate dei tessuti sono state registrate e gli esperimenti sono stati eseguiti in triplicato. Le porzioni ghiandolari dal controllo, topi ulcerate e trattati con farmaci presi a intervalli di tempo differenti stati omogeneizzati con un tubo di omogeneizzazione di vetro-teflon in un tampone fosfato 50 mM, pH 7,4 e centrifugate a 1200 xg per ottenere il surnatante. La quantità di carbonili proteici nel tessuto omogenato, è stato determinato seguendo un metodo segnalato [18]. DNPH (4 ml, 10 mM) in 2 M HCl è stato aggiunto al supernatante (1,0 ml), che è stata incubata per 1 ora con agitazione intermittente. è stato aggiunto soluzione TCA acquosa al 20% (5 ml) ghiacciata e la miscela incubate per 15 min. La proteina precipitata è stata lavata 3 volte con acetato di etile-etanolo (1: 1), sciolto in 1 ml di una soluzione contenente 6 M guanidina HCl in 20 mM fosfato di potassio (monobasico) portato a pH 2.3 con acido trifluoroacetico. Dopo centrifugazione, l'assorbanza del supernatante è stata letta a 362 nm (∈ = 2.2 × 10 4 M -1 cm -1).
Per l'analisi della perossidazione lipidica (in termini di TBARS), un omogenato 10% di ciascuno dei rispettivi campioni è stato preparato in un buffer (320 mM saccarosio, 5 mM HEPES, 20 mM EDTA e 0,01% BHT). Questi sono stati sottoposti a differenziale centrifugazione (1200 × ge 12000 × g) per ottenere i granuli mitocondriali, che sono stati lavati con il tampone (150 mM KCl e 20 mM tampone fosfato) e infine sospese in un tampone fosfato 50 mM, pH 7,4. La frazione di membrana mitocondriale (1 ml) è stata trattata con TCA-TBA-HCl (2 ml, 15% TCA, 0,375% TBA, 0,25 N HCl) contenente 0,01% BHT, riscaldata su un bagno di acqua bollente per 15 minuti, raffreddata e centrifugata . L'assorbanza del surnatante è stata misurata a 535 nm (∈ = 1.56 × 10 5 M -1 cm -1) [19]
. Misura di tiolo non proteico (NP-TSH )
seguendo un metodo riportato [20], la mucosa gastrica NP-TSH è stata misurata. In breve, omogenati stomaco fundica dal controllo, topi ulcerate, trattati con farmaci sono state effettuate in 0,2 M Tris-HCl, pH 8,2 contenente 20 mM EDTA e centrifugato. Un'aliquota del omogenato (1 ml) è stato precipitato con ghiacciata 20% TCA (1 ml) e centrifugato. Il supernatante (1 ml) è stato aggiunto a 2 ml di 0,8 M Tris-HCl, pH 9 contenente 20 mM EDTA e mescolati con 0,1 ml di 10 mM DTNB. L'assorbanza del cromogeno gialla a 412 nm (∈ = 13.6 × 10 4 M -1 cm -1) è stato letto
. Saggio Mucin
A seguito di un metodo riportato [21] , la mucina libera nei tessuti gastrici è stato stimato. Brevemente, la porzione ghiandolare dello stomaco è stato separato dal lume dello stomaco, pesata e trasferita immediatamente in 10 ml di 0,1% w /v Alcian blue soluzione (Ab) (in soluzione 0,16 M di saccarosio tamponato con 0,05 mM soluzione di acetato di sodio, pH regolato a 5,8). Dopo la colorazione per 2 h, il colorante in eccesso è stata rimossa dal tessuto da due risciacqui successivi con 10 ml di soluzione 0,25 M di saccarosio. Il colorante complessato con il muco parete gastrica è stato estratto con 10 ml di 0,5 M di cloruro di magnesio per intermittente agitando (1 min) ad intervalli di 30 min per 2 h. L'estratto blu (2 ml) è stata vigorosamente agitata con un volume uguale di etere etilico. L'emulsione ottenuta è stata centrifugata a 3600 rpm per 10 minuti, e l'assorbanza dello strato acquoso è stata letta a 580 nm. La quantità di Ab estratta per g di tessuto ghiandolare bagnato è stata calcolata da una curva standard preparata con varie concentrazioni di Ab.
COX-1 e COX-2 test
Entro 30 min di raccolta, le porzioni ulcerate della i tessuti dello stomaco sono stati fissati in 10% formalina salina neutra tamponata e sezionati. Dopo 24 h di fissazione seguite da incorporare in un blocco di paraffina, è stato tagliato in sezioni di 5 micron su un vetrino e le espressioni di COX-1 e COX-2 sono stati quantificati mediante una procedura riportata [22], con lieve modifica. Dopo deparaffinizzazione in xilene, le sezioni sono state trattate con una serie graduata di alcool e successivamente reidratate in PBS a pH 7,5. Le sezioni sono state sequenzialmente trattati con perossido di idrogeno al 3% in PBS, e bloccanti proteiche (5% di albumina di siero bovino, 5% di siero normale di capra in PBS), e incubate overnight a 4 ° C con l'anticorpo primario (topo anti-COX-1 e COX 2, 1: 200). Dopo incubazione per 2 ore a temperatura ambiente con perossidasi coniugato di coniglio anti-topo secondario (1: 500), una reazione positiva è stata rilevata mediante esposizione a DAB stabile per 2 a 5 min. In sezioni di controllo, anticorpi sono stati omessi, e è stato aggiunto solo PBS. Dopo controcolorazione le diapositive con ematossilina di Meyer, le intensità dei prodotti immunolocalizzate colorati sono stati valutati utilizzando il software Biovis MV500. Cinque aree di ogni sezione sono stati sottoposti a scansione e la densità ottica integrata (IOD) in ogni area è stato calcolato. Il IOD del controllo negativo è stato sottratto dalla IOD di ogni sezione sperimentale per ogni animale in tutti i gruppi.
Test Prostaglandina
Dopo la raccolta dello stomaco, il corpus (spessore totale) è stato asportato, pesato (100 mg ) e sospeso in 10 mM tampone fosfato di sodio, pH 7,4 (1 ml). Il tessuto è stato tritata finemente con le forbici e incubata a 37 ° C per 20 min. Dopo centrifugazione (9000 × g), la prostaglandina E 2 (PGE 2) livelli nel surnatante sono stati misurati mediante ELISA [23], e le concentrazioni sono espresse in pg /mg di proteina.
EGF espressione assay
L'immunocolorazione di EGF è svolta [22] secondo un metodo simile a quello utilizzato per COX-1 e COX-2, con piccole modifiche. In questo caso, dopo aver bloccato la perossidasi endogena e trattamento con i bloccanti proteine, le sezioni di tessuto sono state incubate overnight a 4 ° C con l'anticorpo primario alla diluizione appropriata. In sezioni di controllo, solo PBS è stato aggiunto omettendo gli anticorpi. Dopo incubazione per 1 ora a temperatura ambiente con perossidasi coniugata capra anti-IgG di coniglio, una reazione positiva è stata rilevata mediante esposizione a DAB per 2 a 5 min. Dopo controcolorazione le diapositive con ematossilina di Meyer, le intensità dei prodotti immunolocalizzate colorati sono stati quantificati utilizzando il software Biovis MV500. Cinque aree di ogni sezione sono stati sottoposti a scansione e la densità ottica integrata (IOD) in ogni area è stato calcolato. Il IOD del controllo negativo è stato sottratto dalla IOD di ogni sezione sperimentale per ogni animale in tutti i gruppi.
Saggio di siero VEGF
Il VEGF nel siero è stata misurata utilizzando i campioni di sangue prelevato da l'aorta discendente, con commercialmente disponibili kit ELISA seguenti istruzioni del produttore.
gastrico test secretoria (pylorous modello di legatura)
Per studiare gli effetti dei farmaci di prova sulla secrezione gastrica, la legatura pilorica dello stomaco standardizzato nel nostro laboratorio è stata eseguita. Un gruppo di topi (controllo sperimentale) ricevuto 2% gomma di acacia in acqua distillata (0,2 ml per topo, po), mentre i vari gruppi di trattamento hanno ricevuto PK (20 mg /kg × 3 d), Omez (3 mg /kg × 3 d), indometacina (18 mg /kg × 1 d) come tale o insieme con PK (20 mg /kg × 3 d), Omez (3 mg /kg × 3 d), rispettivamente. Il 3 ° giorno, l'addome degli animali è stata aperta sotto la luce anestesia eterea per legatura del piloro (PL). Dopo la chiusura del ventre, gli animali sono stati messi in gabbie sotto ritenuta luce e lasciati riprendersi dalla anestesia. Dopo 6 h, gli animali sono stati sacrificati, l'addome è stato aperto e una legatura è stata posta intorno all'esofago. Stomaco è stato rimosso e il contenuto sono stati drenati in una provetta da centrifuga graduato dopo aver fatto una piccola scalfittura lungo la grande curvatura adiacente alla legatura del piloro. Il contenuto gastrico sono stati raccolti, misurati, centrifugati, e sottoposti ad analisi biochimiche.
Analisi statistica
I dati sono presentati come media ± SEM. dati parametrici che comprende tutti i parametri biochimici sono stati analizzati utilizzando un test accoppiato 't' per i dati appaiati o una analisi della varianza (ANOVA) seguita da un Dunnet confronti multipli post di prova. i dati non parametrici (punteggio macroscopico) sono stati analizzati con il test di Kruskal-Wallis (non parametrico ANOVA) seguita da confronti multipli di un Dunn post di prova. Un valore di probabilità di P
& lt; 0.05 è stato considerato significativo. L'IC 50 il valore di PK è stato stimato utilizzando l'analisi Probit e il livello di significatività delle analisi è stato studiato con il test chi-quadrato.
Risultati
estrazione e l'analisi fitochimica
Il processo di estrazione ha dato i estratto di metanolo, PK a 12.57% w /w resa. L'analisi TLC di PK rivelato essere una miscela complessa di un gran numero di composti organici, la maggior parte dei quali è presente come glicosidi come rivelato dal saggio di molisch. Presenza di apocinina, andorsin, picrosides I e II, e katukoside insieme ad altri composti non identificati in PK è stata confermata dal confronto del suo profilo di TLC con quelli dei campioni autentici.
Standardizzazione di dose di PK per cicatrizzazione dell'ulcera gastrica nei topi
la dose di PK per un'efficace guarigione dell'ulcera sono state ottimizzate effettuando il trattamento con PK (5, 10, 20 e 40 mg /kg) fino a sette giorni e confrontando i valori MDS dei topi trattati e non trattati sui rispettivi giorni . L'andamento temporale della portata di ulcerazione dello stomaco (come rivelato dai valori MDS) e la sua prevenzione da diverse dosi di PK sono mostrati in Fig. 1. I topi trattati con veicolo hanno mostrato solo non lesioni della mucosa. Il trattamento di topi con indometacina (18 mg /kg) ha prodotto lesioni acute dipendenti dal tempo tipica nella mucosa gastrica. Il ulcerazioni ha raggiunto il massimo sul 3 ° giorno di ulcerazione quando il valore MDS è aumentato del 162,1% rispetto a quello del primo giorno (P
& lt; 0,001). Da allora in poi, c'è stata una graduale ripresa a causa di guarigione naturale, e il 7 ° giorno dopo l'ulcerazione, il valore MDS è stato ridotto del 49,2% rispetto a quello del primo giorno (P
& lt; 0,01). Figura 1 La durata di ulcere dello stomaco e la sua prevenzione con diverse dosi di PK. Stomaco ulcere nei topi è stata indotta mediante somministrazione orale di indometacina (18 mg /kg di peso corporeo). Diverse dosi di PK sono stati utilizzati per gli esperimenti. Gli indici ulcera sono state misurate in giorni diversi 4 h dopo l'ultima dose di PK e i valori sono media ± S.E.M. (N = 15). aP
& lt; 0,01, BP
& lt; 0.001 rispetto al 1 ° giorno ulcerato topi non trattati; cP
& lt; 0,01, dP
& lt; 0.001 rispetto al gruppo topi III.
PK, in tutte le dosi scelte mostrato massimo guarigione dell'ulcera sul 3 ° giorno di ulcerazione, e l'effetto era dose-dipendente. Rispetto ai rispettivi controlli ulcerati, le riduzioni MDS (45,1% -52,9%, P
& lt; 0.01) di PK (20 e 40 mg /kg) erano simili, e significativamente migliore di quella alla dose più bassa (10 mg /kg). L'effetto di PK (5 mg /kg) era insignificante. In condizioni simili, il trattamento con Omez (3 mg /kg) per 3 giorni ridotto il valore MDS dal 76,3% (P
& lt; 0,001) rispetto a quella del gruppo topi III. La guarigione osservata sull'estensione del trattamento fino a sette giorni con PK era migliore di quella osservata con il regime di trattamento di tre giorni. Tuttavia, una parte importante di questo era a causa di autohealing, con meno contributo di PK.
Complessivamente, il trattamento con PK (20 mg /kg) e Omez (3 mg /kg) per 3 giorni dopo l'induzione ulcera previsto guarigione ottimale delle ulcere . In vista di questi, tutti i successivi esperimenti sono stati eseguiti con lo stesso regime di trattamento. La dose scelta di Omez, che è anche la dose terapeutica raccomandata per gli esseri umani è stato ottimizzato da noi [6].
Per i topi non trattati, è stata osservata ulcerazioni picco (massima MDS) il terzo giorno di somministrazione indometacina. Quindi, questo punto di tempo è stato selezionato per scoprire l'IC 50 il valore di PK. Considerando i valori MDS del giorno 3 rd ulcerata topi non trattati come 100%, l'IC 50 valore della PK è risultato essere 23,30 ± 3,50 mg /kg. Valutazione qualitativa

Gli esami macroscopici ha rivelato che la somministrazione indometacina ha portato ad un notevole danno alla porzione ghiandolare dei topi mucosa gastrica. Entro 6 ore dopo la somministrazione indometacina, erosione superficiale e lieve infiammazione allo stomaco è stato osservato che indica l'ulcerazione acuta. Il giorno dell'induzione ulcera, perdita di struttura foveolare insieme con l'architettura criptica era la caratteristica importante nella maggior parte dei topi non trattati. Inoltre, lieve infiltrato infiammatorio contenente neutrofili è stata osservata nella lamina propria. Il trattamento sia con PK e Omez anche per un solo giorno limitato i danni con chiazze di epitelio strutturale denudato.
Indometacina gastropatia indotta diventato molto pronunciata il terzo giorno che mostra un pugno fuori molteplici aree di ulcerazione con infiammatorie infiltrato contenente neutrofili e macrofagi nel mucosa, sottomucosa e muscolare cappotto con emorragica sierosa. Un gran numero di cellule anomale con nucleo alterato rapporto citoplasma sono stati notati. Il trattamento con PK e Omez per 3 giorni portato a riduzione del numero di cellule infiammatorie insieme ad un aumento del numero di cellule normali sani nella mucosa gastrica, così come strati sottomucosa, sierosa e muscolari con congestione minima mucosa.
Effetto di PK e Omez sulla perossidazione lipidica e l'ossidazione delle proteine ​​nel tessuto dello stomaco
Gli effetti della assunzione di indometacina solo e dopo la somministrazione di PK e Omez sul grado di perossidazione lipidica (misurata in termini di TBARS), l'ossidazione delle proteine ​​(misurato in termini di contenuto proteico di carbonile ), il sistema tiolo-dipendente difesa (NP-TSH) e mucina contenuti nei tessuti gastrici dei topi sono mostrati in Tabella 1 e Tabella 2.Table 1 l'effetto di PK e Omez sui livelli di TBARS, carbonili proteici, non tiolo proteine, e mucina nel tessuto gastrico ulcerata di micea il primo giorno di ulcerazione
Parametri
topi del gruppo I normale controllo

gruppo di controllo ulcerata II 1 ° giorno
Gruppo III PK-trattata
gruppo IV Omez-trattata
TBARS (nmoli /mg di proteina)
0.85 ± 0.03
1.18 ± 0.05C
0.94 ± 0.89 ± 0.06d
0.07d
carbonili proteici (mmoli /mg di proteina)
1.08 ± 0.05
1.62 ± 1.49 ± 0.09b
0.12
1.53 ± 0.07
NP-TSH (nmoli /tessuto mg)
1.99 ± 0.09
1,66 ± 0.08b
1.86 ± 0.08
1.81 ± 0.09
mucina (mcg /g di tessuto)
335,03 ± 14,43
213,02 ± 0.59b
240.33 ± 20.49
253.33 ± 14.53d
ulcerazioni aStomach nei topi è stata indotta dalla somministrazione orale di indometacina (18 mg /kg) . PK (20 mg /kg /giorno × 1 giorno) e Omez (3 mg /kg /giorno × 1 giorno) sono stati utilizzati come campioni di prova. I saggi sono stati eseguiti 4 h dopo la somministrazione dei campioni di prova. I valori sono la media ± SEM (n = 15). bP
& lt; 0.05, cp
& lt; 0,01 rispetto ai topi normali; dP
& lt; 0,05 rispetto al gruppo di topi II.
Tabella 2 L'effetto di PK e Omez sui livelli di TBARS, carbonili proteici, tiolo non proteico, e mucina nel tessuto gastrico ulcerata di micea su tre giorni di ulcerazione
Parametri
Gruppo I normali di controllo
Gruppo III 3 ° giorno di controllo ulcerata
gruppo V PK-trattati
Gruppo VI Omez-trattata
TBARS (nmoli /mg di proteina)
1.02 ± 0.06
1.53 ± 1.03 ± 0.06c
0.09d
1.08 ± 0.05d carbonili
proteine ​​(nmoli /mg di proteina)
1.18 ± 0.07
2.61 ± 1.62 ± 0.17c
0.10f
1.59 ± 0.09f
NP-TSH (nmoli /tessuto mg)
2.06 ± 0.09
1,73 ± 0,09
2.06 ± 2.05 ± 0.14d
0,1d
mucina (mcg /g di tessuto)
343,30 ± 16,91
213,29 ± 17.91b
303,34 ± 17.4e
295,06 ± 15.62e
aStomach ulcere nei topi è stata indotta dalla somministrazione orale di indometacina (18 mg /kg). PK (20 mg /kg /giorno × 3 giorni) e Omez (3 mg /kg /giorno × 3 giorni) sono stati utilizzati come campioni di prova. I saggi sono stati effettuati su tre giorni di ulcerazione, 4 h dopo l'ultima dose del farmaco. I valori sono la media ± SEM (n = 15). bP
& lt; 0.05, cp
0.001 rispetto ai topi normali, dP
& lt; 0.05, eP
& lt; 0,01, fP
& lt; . 0.001 rispetto al gruppo di topi III
amministrazione indometacina marcatamente stimolato la perossidazione dei lipidi nei tessuti gastrici, elevando il contenuto TBARS del 38,8% (P
& lt; 0,01) e il 53% (P
& lt; 0,001), rispettivamente, sul 1 st e 3 ° giorno di ulcerazione, rispetto a quella dei topi normali di controllo. Il trattamento con PK e Omez mostrato effetto immediato, riducendo il contenuto di TBARS del 20,3% e 24,6%, rispettivamente, rispetto al gruppo II topi (P
& lt; 0,05). Il trattamento con PK e Omez per tre giorni ha ridotto del 32,7% e del 29,4% rispetto ai topi del gruppo III (P
& lt; 0,05).
Rispetto al valore normale, il contenuto proteico del carbonile dei topi era ulcerata più alto (50%) nel primo giorno (P
& lt; 0,05) che è aumentato del 120,3% al picco ulcerazioni (P
& lt; 0,001). Nessuno dei farmaci di prova ha mostrato un impatto immediato sul primo giorno.

Other Languages