Stomaco Salute > ricerche > Peritoneale adenocarcinoma metastatico probabilmente a causa di un gastrica duplicazione cisti: un caso clinico e revisione della letteratura

Peritoneale adenocarcinoma metastatico probabilmente a causa di un gastrica duplicazione cisti: un caso clinico e revisione della letteratura

Peritoneale adenocarcinoma metastatico probabilmente a causa di un gastrica duplicazione cisti: un caso clinico e revisione della letteratura
Abstract
sfondo
cisti duplicazione gastriche sono rari anomalie congenite, e la trasformazione maligna di queste duplicazioni è anche pensato per essere rare <. br> presentazione caso
Durante un controllo sanitario di routine, un uomo di 28 anni ha subito ecografia addominale seguita dalla tomografia computerizzata (CT) con mezzo di contrasto, che ha rivelato una lesione cistica senza la valorizzazione. La chirurgia laparoscopica ha mostrato una cisti cm 10 × 10 aderente al corpus gastrica. Tuttavia, i tentativi di rimuovere la lesione in blocco hanno avuto successo, e la cisti rottura era contaminato cavità peritoneale. duplicazione gastrico è stato diagnosticato da esame microscopico della cisti. Sette mesi più tardi, il paziente ha subito un progressivo aumento di ascite, e l'analisi citologica ripetute ha mostrato piccoli nidi di cellule di adenocarcinoma, con lesione primaria sconosciuta. laparoscopia diagnostica ha mostrato noduli multipli bianchi sparsi sulla superficie del fegato, grande omento, e del peritoneo. Biopsia dei noduli omentali confermato adenocarcinoma, mentre carcinosi è stato diagnosticato nel peritoneo.
Conclusioni
presentazione clinica e sviluppi cronologico indicato che la malignità probabilmente origine dalla cisti di duplicazione gastrica. Questo caso mette in luce l'importanza di accurata diagnosi preoperatoria e gestione chirurgica ottimale per la duplicazione gastrica oltre a considerare l'esistenza potenziale di trasformazione maligna durante la valutazione chirurgica di pazienti adulti affetti da cisti duplicazione gastrici.
Sfondo
maggior parte dei casi di cisti duplicazione gastrointestinali , che sono rare anomalie congenite, sono identificati in giovanissima età, e queste cisti sono raramente diagnosticati in adulti asintomatici [1]. trasformazione maligna delle duplicazioni gastrici è considerata rara ed è visto solo nel caso di pazienti adulti. Qui, descriviamo un caso di carcinosi peritoneale con caratteristiche istologiche compatibili con primaria lesione gastrointestinale superiore, che probabilmente ha avuto origine da un incompleto rimosso cisti duplicazione gastrica. Col senno di poi, un tumore maligno avrebbe potuto essere presente al momento della diagnosi della cisti 8 mesi prima. Sulla base della presente caso studio e lo studio di Zheng et al. [2], si consiglia di aumentare la consapevolezza circa il potenziale maligno di cisti duplicazione gastrointestinali nei pazienti adulti, e ci suggeriscono che queste cisti essere trattati come i tumori maligni.
Presentazione Caso
Un 28-anno-vecchio era stato bene fino a 8 mesi fa, quando ha visitato il suo medico per una selezione di salute di routine. ecografia addominale ha rivelato una lesione cistica in prossimità della ghiandola surrenale sinistra. Successivamente la tomografia computerizzata (CT) dell'addome confermato la presenza della lesione cistica senza di contrasto (Figura 1). La cisti misurata 8 × 13 × 12,5 centimetri e aveva un setto lineare. Anche se il fegato, cistifellea, milza e surrene destro erano normali, la cisti sembrava causare un effetto massa sul pancreas e rene sinistro. Tuttavia, non è stata notata linfoadenopatia. Laparoscopica esplorazione retroperitoneale è stata eseguita, e a 10 × 10 cm è stato trovato lesione cistica aderendo al corpus gastrica. Purtroppo, i tentativi di rimuovere la lesione cistica in blocco non hanno avuto successo, e la lesione rotto con il fluido contamini la cavità peritoneale. La lesione cistica è stato rimosso grossolanamente, e l'esame patologico lordo ha mostrato una rottura di 7 × 6.5 × 4 centimetri cisti irregolare con due cavità. L'esame al microscopio mostrava tipica mucosa gastrica con una componente muscolo liscio nella parete della cisti resecata senza malignità (Figura 2). Pertanto, una cisti duplicazione gastrica è stata diagnosticata sulla base delle immagini e istologia. Figura 1 tomografia computerizzata dell'addome (con mezzo di contrasto). Una lesione ovale ben definito è visto immediatamente adiacente al corpus gastrica e sinistra nell'area ghiandola surrenale. Un setto lineare può anche essere visto.
Figura 2 L'esame microscopico della lesione cistica asportato. La mucosa gastrica nella parete della lesione cistica e uno spesso strato muscolare liscia può essere visto sotto (ematossilina ed eosina, × 100)
Sette mesi dopo l'intervento chirurgico., Il paziente lamentava di distensione addominale e anoressia e dispnea sotto sforzo. Una TAC addominale ripetuto ha mostrato una massa ben definito tondeggiante a bassa intensità non migliorare la misurazione 6.7 × 4,7 centimetri nella zona surrenalica sinistra, insieme con ascite massicce. All'esame, il paziente è risultato essere emaciato con ottusità spostamento positivo. esami di laboratorio ha mostrato la funzione epatica normale. L'esame dei marcatori tumorali sierici rivelato che il livello di antigene carboidrato 19-9 (CA 19-9) era 2.145 U /L, mentre i livelli di antigene carboidrato 125 (CA 125) e l'antigene carcinoembrionico (CEA) erano 209 U /L e 8.1 U /L, rispettivamente. Analisi del liquido peritoneale ha dimostrato che era giallo e torbido, e gli essudati dato un risultato positivo nel test Rivalta. I livelli di CA 19-9, CA 125, e CEA nel liquido erano 12000 U /L, 1427,4 U /L e 518 U /L, rispettivamente. colorazione acido-resistente dei ascite ha dato risultati negativi. Molteplici analisi citologiche dei ascite rivelato piccoli nidi di cellule compatibili con adenocarcinoma. Esofagogastroduodenoscopia, colonscopia, e TC del torace, addome e pelvi non è riuscito a identificare la lesione primaria. Una laparoscopia diagnostica ha mostrato noduli multipli bianchi misura 0,5- 1,5 centimetri sparsi sulla superficie del fegato, omento, e del peritoneo (Figura 3). Esame biopsia dei noduli omentali indicato un adenocarcinoma infiltrante adiposo e tessuti fibrosi (Figura 4). La colorazione immunoistochimica ha prodotto un risultato positivo per i marcatori di citocheratina 20 (CK 20), CK 7 e P53, con un indice di Ki-67 del 40%, e AB-PAS (Alcian blu-periodico sthiff acida) colorazione è stato anche positivo. Così, carcinosi peritoneale è stata diagnosticata, ma è stato identificato nessun tumore primario. Figura 3 diagnostico esame laparoscopico mostra noduli multipli bianchi sulla superficie del fegato e del peritoneo.
Figura 4 caratteristiche istologiche dei noduli peritoneali biopsiati (ematossilina eosina, × 400).
discussione
duplicazioni gastrointestinali sono per lo più diagnosticati nel corso del primo anno di vita [2], anche se di tanto in tanto, sono state rilevate le cisti duplicazione gastrici durante lo screening di salute negli adulti, come è stato osservato in questo studio e che da Zheng et al . [2]. Kremer et al. [3] descritti 9 casi, di cui solo uno prevede un paziente adulto. In duplicazioni gastrointestinali, gli organi più comunemente coinvolti sono piccolo intestino (45%) e dell'esofago (19%) [4]. duplicazioni gastriche sono relativamente poco frequenti, che rappresentano circa il 9% dei casi riportati [4]. Attualmente, si pensa che la patogenesi delle duplicazioni gastrointestinali ha una base embriologica multivariata. Rowling et al. proposto i seguenti criteri diagnostici per duplicazioni gastrointestinali: (1) Grossly, esse sono cisti sferiche o strutture tubolari situati in, o immediatamente adiacente, parte del tratto gastrointestinale. (2) sono circondate da almeno uno strato di muscolatura liscia, fondendosi con la muscolare propria del canale alimentare (di solito tre strati muscolari sono presenti, senza un piano di clivaggio tra la cisti e del canale alimentare). (3) Si sono fiancheggiate da tipiche mucosa gastrointestinale [4]. Nel nostro caso, l'esame patologico postoperatorio confermato la presenza della mucosa gastrica e muscolatura liscia parete cistica (figura 2), entrambi i quali sono criteri per la diagnosi di cisti duplicazione gastrici.
Cisti duplicazione gastriche sono tipicamente presenti in grande curvatura dello stomaco e sempre si manifestano come cisti ovali non comunicanti [2]. I sintomi di solito non sono specifici e includono dolore addominale, vomito e perdita di peso [5]. Alcuni pazienti sperimentano insorgenza acuta di sanguinamento e di pancreatite [6-8]. In uno studio di 83 pazienti con duplicazioni gastrici, Pruksapong et al. [5] hanno riportato più di 50% dei casi con manifestazioni di una massa palpabile addominale (55/83) e vomito (53/83). Il vomito è generalmente spiegata con parziale o completa ostruzione dello sbocco gastrico [9].
Diagnosi preoperatoria di cisti duplicazione gastrici è sempre una sfida. La diagnosi differenziale dei tumori dello stomaco, tumori della sottomucosa soprattutto gastrici [10], e le masse cistiche di organi adiacenti, come pseudocisti e mucinose tumori cistiche del pancreas [11]. A causa della vicinanza dello stomaco e ghiandola surrenale, queste lesioni sono spesso mal diagnosticato come masse surrenali [12]. CT può facilitare la valutazione della dimensione cisti e la sua relazione anatomica con gli altri organi [13]. Tuttavia, l'esame istologico rimane il metodo più importante per stabilire l'origine del tessuto di cisti duplicazione. Nel caso di specie, come illustrato a CT, la lesione cistica era in prossimità sia la parete dello stomaco, nonche la ghiandola surrenale sinistra. Il ritrovamento intraoperatorio della cisti aderente alla parete gastrica e le caratteristiche della mucosa gastrica nel lume della cisti confermato la diagnosi di cisti gastrica duplicazione.
Come concordato da molti ricercatori, cisti duplicazione gastrici hanno potenziale maligno, per cui il meccanismo di base è ancora sconosciuto. Dal momento che sono in gran parte stati segnalati nei bambini, la trasformazione maligna tende ad essere sottovalutata a causa della rimozione chirurgica della cisti dopo la diagnosi. Al contrario, il rilevamento di questa lesione negli adulti dovrebbe sollevare maggiore allarme per quanto riguarda malignità. Rassegna della letteratura ha rivelato solo 9 casi di trasformazione maligna negli adulti segnalati fino ad oggi [2, 9, 10, 14-18]; questi casi sono stati riassunti nella Tabella 1. Come mostrato nella tabella, carcinomi derivanti dalle cisti duplicazione gastrici in genere si verificano negli adulti di mezza età, con un'età media di 56 anni e una fascia di età di 25-71 anni. Il diametro della cisti duplicazioni varia da 3,2 e 17,0 cm, con una mediana di 8 cm. I sintomi includono principalmente dolori addominali, perdita di peso e vomito, che sono simili a quelli di cysts.Table benigna 1 caratteristiche clinico-patologiche per i casi di tumore maligno derivanti gastrica duplicazione cisti
Riferimento
sesso /età (anno )
sintomi
dimensione cisti (cm)
macroscopica aspetto
Patologia
Invasion
Follow-up
Mayo et al. [14]
F /64
debolezza, anoressia, perdita di peso
6
1,5 centimetri, Polipoide
Adenocarcinoma
Muscoloso strato di stomaco
NED a 12 mesi
Kuraoka et al. [15]
M /56
vomito, perdita di peso 10
0,7 centimetri, superficiale leggermente depresso
adenocarcinoma ben differenziato
Mucosa della cisti
NED a 28 mesi
Coit et al. [16]
F /72
dolore addominale, perdita di peso 4
granulare
mucinoso adenocarcinoma papillare
Sottomucosa di stomaco
NED a 72 mesi
Treiger et al . [17]
M /50
vomito, perdita di peso
17
colite tumore
carcinoma infiltrante epiteliali
Unknown
sconosciuta
Mamiya et al. [18]
F /71
dolore addominale, perdita di appetito
8
2,0 centimetri, superficiale leggermente sollevato
adenocarcinoma papillare
parete della cisti
NED a 1 mese
Kuraoka et al. [15]
M /40
Febbre, mal di schiena 7
focale Multi, granulare
ben differenziato tubolari o papillare adenocarcinoma
intera parete dello stomaco
metastasi epatiche a 7 mesi
Horne et al. [10]
M /40
dolore addominale
12
5,5 centimetri nodulo
carcinoma neuroendocrino
parete della cisti
multipla metastasi a 14 mesi
Barussaud et al . [9]
F /67
massa addominale, perdita di peso
NA
sconosciuta
adenocarcinoma misto e carcinoma a cellule squamose
parete dello stomaco e cisti
metastasi peritoneale su presentazione , metastasi epatiche a sei mesi
Zheng et al. [2]

Other Languages