Stomaco Salute > ricerche > adenocarcinoma gastrico metastasi cutanee derivanti ad un precedente sito drenaggio chirurgico: un caso clinico

adenocarcinoma gastrico metastasi cutanee derivanti ad un precedente sito drenaggio chirurgico: un caso clinico

Adenocarcinoma gastrico metastasi cutanee derivanti ad un precedente sito drenaggio chirurgico: un caso
Abstract
Introduzione
metastasi della pelle da carcinoma interno si verifica raramente. Ha una incidenza dello 0,7 al 9% e può essere il primo segno di una malignità sconosciuta. Tuttavia, può verificarsi anche durante il follow-up. Presentazione
Caso
A 90-year-old paziente è stato ammesso alla nostra divisione chirurgica con una diagnosi di anemia da un adenocarcinoma gastrico sanguinante. Ha subito una resezione gastrica e Billroth II retrocolica ricostruzione Hofmeister /Finsterer. Ha sviluppato una fistola enterica, che aveva bisogno di un drenaggio addominale permanente fino al 60 ° giorno post-operatorio. Dopo 12 mesi è stata riammessa alla nostra divisione con subacuta ostruzione del piccolo intestino e un eritematose gonfiore sul lato destro dell'addome. Le biopsie caratterizzato come una metastasi cutanee da adenocarcinoma gastrico. Nessuna terapia chirurgica è stata eseguita dato il suo povero condizioni cliniche.
Conclusione
metastasi della pelle da carcinomi del tratto gastrointestinale superiore è molto raro. Persistendo noduli eritematose deve essere sottoposta a biopsia per diagnosticare le metastasi cutanee e di riconoscerli precoce e iniziare la terapia tempestiva con agenti anti-tumorali prima del verificarsi di enormi metastasi viscerali
. Introduzione
metastasi alla pelle dalla verifica raramente carcinoma interna e ha un'incidenza dello 0,7 al 9% [1, 2]. metastasi cutanee può essere il primo segno di un tumore maligno sconosciuto. Tuttavia, può verificarsi anche durante il follow-up [3, 4]. L'origine più comune di metastasi cutanee è il cancro al seno nelle donne e cancro al polmone negli uomini. metastasi cutanee da adenocarcinoma gastrico sono rari [3, 5]. sito drenaggio chirurgico delle metastasi è rara, ma possibile [6]. Di solito si verifica dopo resezione palliativa in cui la massa tumorale rimane. Descriviamo qui un paziente che ha sviluppato una metastasi pelle da un adenocarcinoma gastrico nella posizione di un drenaggio chirurgico precedente. Presentazione
Caso
A 90-year-old donna è stata ricoverata al pronto soccorso del nostro ospedale a causa di un episodio di sincope. Un esame del sangue di routine ha mostrato una grave anemia (Hb 6,6 gr /dl) e l'esame fisico non ha mostrato anomalie, ma tracce di melena. Lei aveva una precedente storia di tabagismo e cardiopatia ischemica con aritmia ipercinetica. E 'stata ricoverata in un reparto medico per ricevere trasfusioni di sangue e di sottoporsi a esami più diagnostici. Una consultazione cardiologia non mostrava anomalie, ed è stata effettuata l'endoscopia gastrointestinale superiore. Una massa gastrica endoluminale sanguinamento è stato trovato derivanti dalla antro, si estende al Angulus e che coinvolge sia la parte anteriore e la parete gastrica posteriore. Un'iniezione di adrenalina (1: 10000) è stata eseguita sul sito dell'emorragia per controllare l'emorragia e biopsie sono stati raccolti. Un consulto chirurgico è stato richiesto e il paziente è stato trasferito alla divisione di chirurgia generale e di emergenza. Il rapporto patologico dalle biopsie ha rivelato un adenocarcinoma gastrico moderatamente differenziato (G2). Una tomografia computerizzata (CT) scansione è stata eseguita anche confermato la presenza di una massa gastrica con adenopatie perigastrici (Figura 1). è stata trovata alcuna prova di attività metastatico. Dopo una consultazione anestesiologica e somministrazione di liquidi a seguito di raggiungere un buon equilibrio, l'intervento chirurgico è stato programmato. Data la sua età, l'estensione del tumore e delle condizioni cliniche generali, abbiamo deciso di eseguire una resezione gastrica con D1 linfoadenectomia, e la ricostruzione con un ciclo retrocolica Billroth II Hofmeister-Finsterer con suture meccaniche. Abbiamo inserito un sondino nasogastrico per ottenere la decompressione gastrica e un drenaggio chirurgico vicino alla anastomosi. Il rapporto patologico rivelato un tipo adenocarcinoma misto dello stomaco, con le cellule ad anello con castone, elementi cellulari tipici di tipo intestinale del Lauren e cellule indifferenziate (pT3 N0 Mx G3 R0) con bordo chirurgica senza evidenza di reperti patologici. Il decorso clinico era normale tranne che per l'uscita haemoserous dallo scarico addominale (produzione giornaliera di circa 300 cc). Questa uscita haemoserous trasformato per fluido enterica sul 12 th giorno postoperatorio, con una produzione media di 500 cc /giorno. La sua condizione clinica era stabile e non c'erano indicazioni di ulteriore intervento chirurgico. Abbiamo messo il paziente in nutrizione parenterale totale, la terapia antimicrobica e la somatostatina. Abbiamo medicalmente trattati la fistola e ha raggiunto una risposta clinica pronta dal paziente con la riduzione della produzione fistola enterica. La fistola enterica sviluppato a partire dal moncone duodenale, come dimostrato dagli esami radiologici e una TAC eseguita dopo la comparsa di liquido enterico sul drenaggio. Il paziente ha mantenuto il drenaggio addominale fino al giorno post-operatorio 60 °, quando è stata dimessa in buona salute. Oncologica di follow-up è stato pianificato, ma il paziente ha rifiutato qualsiasi trattamento. Dodici mesi dopo la dimissione è stata riammessa al nostro pronto soccorso con una diagnosi di ostruzione intestinale subacuta e trasferito al nostro reparto di chirurgia. L'esame fisico definito il paziente di essere in cattive condizioni cliniche con un rigonfiamento cutanea eritematosa (diametro 6 cm) sul lato destro del suo addome esattamente la stessa posizione del drenaggio è stato precedentemente inserito per controllare la fistola enterica (Figura 2). La terapia medica con fluidi e un tubo nasogastrico per la decompressione stomaco è stata effettuata allo scopo di migliorare la condizione clinica. Inoltre, biopsie sono stati raccolti sulla lesione eritematosa. L'occlusione intestinale risolto in 2 giorni con la ripresa di flatus. Un rapporto patologico ha mostrato la presenza di cellule ad anello con castone e cellule neoplastiche provenienti da un adenocarcinoma primario dello stomaco. Queste cellule caratterizzate lesione come una metastasi cutanea da un adenocarcinoma dello stomaco. Data l'età del paziente e la sua cattive condizioni generali, abbiamo deciso di non rimuovere la lesione. La sua condizione clinica migliorata in 7 giorni, ed è stata trasferita all'unità geriatrica del nostro ospedale per ulteriori cure. Figura 1 preoperatoria TC. Esso mostra l'adenocarcinoma gastrico della antro, che coinvolge sia anteriore e pareti gastriche posteriori.
Figura 2 addominale gonfiore cutaneo eritematoso. Questo era situato nella parete addominale destra, nel sito di scarico precedente.
Discussione
Carcinoma metastatico della pelle è un evento raro, con tassi di incidenza uguale o inferiore a 5% [1, 2, 7]. metastasi cutanee da adenocarcinoma gastrico sono molto rare [3, 5]. metastasi cutanee possono verificarsi durante il decorso della malattia, ma possono anche verificarsi all'inizio, mostrando una grave malattia sottostante. Il cancro al seno è uno dei tumori più comuni di metastatizzare alla pelle, ma anche il cancro ai polmoni, il cancro del colon-retto, il cancro renale, cancro ovarico e tumore della vescica hanno tassi simili per metastasi cutanee di tra 3,4 e 4% [8]. Inoltre, metastasi da carcinomi del tratto digestivo superiore hanno un'incidenza inferiore all'1% [2]. Cancro gastrico, in particolare, fa sì che solo il 6% di tutte le metastasi pelle. Metastasi da adenocarcinoma gastrico può anche avere un'ampia distribuzione, che presenta con metastasi cutanee ampia generalizzate. La caratteristica principale è l'aspetto istologico quanto è simile al tumore primario. Nel nostro caso, la componente principale era celle anello con sigillo con mucina e nuclei sposti lateralmente mescolate con cellule maligne; Tuttavia, il componente indifferenziata era quasi assente. Globalmente, le caratteristiche istologiche della lesione possono essere simili a quelle del tumore primario. Un altro elemento è la possibilità noto per le cellule tumorali semina in scarico o trocar riprese in pazienti operati in laparoscopia [6, 9, 10]. La lunga permanenza dei drenaggi addominali può essere un rischio aggiuntivo per lo sviluppo di metastasi cutanee, ma questo incidente è ancora raro [6-9]. Altrimenti, data la scarsa condizioni generali e l'età del paziente, il trattamento medico della fistola enterica era quasi obbligatorio [11]. A causa dei progressi nella terapia del cancro, i pazienti che sono diagnosticati con metastasi cutanee possono vivere più a lungo rispetto a prima. Tuttavia, metastasi cutanee sono ancora un segno di prognosi sfavorevole, in particolare nei pazienti affetti da cancro del polmone, cancro ovarico o tumori del tratto respiratorio superiore o del tratto digestivo superiore [2]. Il valore prognostico di questo segno clinico è importante nella gestione della manifestazione della malattia: la sopravvivenza media è di 11,4 settimane (range da 2 a 34 settimane) [12]. Il trattamento è palliative nella maggior parte dei casi, anche se la chemioterapia e la radioterapia sono spesso usati per trattare questi pazienti, ma in molti casi il trattamento presenta i risultati moderati o no. La diffusione capillare del tumore spesso significa una fatalità precoce.
Conclusione
abbiamo descritto un paziente con metastasi cutanee da adenocarcinoma gastrico trattata chirurgicamente senza evidenza macroscopica e microscopica della malattia residua che ha sviluppato una fistola enterica dal tronco duodenale che è stata sottoposta a cure mediche. L'età e la competenza immunologica del paziente può essere un terreno fertile per la proliferazione incontrollata delle cellule maligne. Tuttavia, metastasi cutanee da carcinomi del tratto gastrointestinale superiore sono molto rare, in particolare quelli provenienti da cancro gastrico. Persistendo noduli eritematose deve essere sottoposta a biopsia per diagnosticare le metastasi cutanee e il riconoscimento precoce di essi consente una terapia tempestiva con agenti antitumorali prima del verificarsi di una massiccia metastasi viscerali.
Consenso
consenso informato scritto è stato ottenuto dal paziente per la pubblicazione di questo caso clinico e immagini di accompagnamento. Una copia del consenso scritto è disponibile per la revisione da parte Editor-in-Chief di questa rivista
Abbreviazioni
CT:..
Tomografia computerizzata
Dichiarazioni
Riconoscimenti
gli autori desiderano ringraziare la signora Carolina Santoro Blengini e il signor Ettore Morelli per il loro aiuto e sostegno.
degli autori originali presentate file per le immagini
di seguito sono riportati i collegamenti ai file originali degli autori presentati per immagini. 'file originale per la figura 1 13256_2008_881_MOESM2_ESM.jpeg Autori 13256_2008_881_MOESM1_ESM.jpeg autori file originale per la figura 2 interessi in competizione
Gli autori dichiarano di non avere interessi in gioco.

Other Languages