Stomaco Salute > ricerche > Associazione tra Helicobacter pylori genotipi e la gravità della gastrite cronica, ulcera peptica e della mucosa gastrica interleuchina-8 livelli: Prove da uno studio in Medio Oriente

Associazione tra Helicobacter pylori genotipi e la gravità della gastrite cronica, ulcera peptica e della mucosa gastrica interleuchina-8 livelli: Prove da uno studio in Medio Oriente

Associazione tra Helicobacter pylori
genotipi e la gravità della gastrite cronica, ulcera peptica e della mucosa gastrica interleuchina-8 livelli: Prove da uno studio in Medio Oriente
Abstract
sfondo
Le varie presentazioni cliniche di Helicobacter pylori
(H. pylori
) l'infezione sono molto probabilmente a causa di differenze nella virulenza dei singoli ceppi, che ne determinano la capacità di indurre la produzione di interleuchina-8 (iL-8) nella mucosa gastrica. Lo scopo di questo studio era di esaminare l'associazione tra cagA, vacA-
s1 e s2 vacA-
genotipi di H. pylori
e la gravità della gastrite cronica e la presenza di ulcera peptica (PUD), e per correlare questi con iL-8 livelli nella mucosa gastrica.
Metodi
gastrici biopsie della mucosa sono stati ottenuti da pazienti durante esofagogastroduodenoscopia. La gravità della gastrite cronica è stata documentata utilizzando il sistema Sydney aggiornato. H. pylori cagA
e Vaca
genotipi sono stati rilevati mediante PCR. . L'IL-8 livelli nella mucosa gastrica sono stati misurati mediante ELISA
Risultati
H. pylori cagA
e /o Vaca
genotipi sono stati rilevati in 99 pazienti (media 38,4-12,9 età; 72 maschi ), di cui il 52,5% è risultato positivo per cagA
, 44,4% per vacA
-s1 e 39,4% per vacA
-s2; e 70,7% dei pazienti ha avuto PUD. La gravità di infiammazione nella mucosa gastrica è stata aumentata con vacA
-s1 (p = 0.017) e diminuita con vacA
-s2 (p = 0,025), mentre cagA
aveva alcuna associazione. Il grado di attività dei neutrofili non è stata associata sia con cagA
o vacA
-s1, mentre vacA
-s2 era significativamente associato con ridotta attività dei neutrofili (p = 0,027). PUD era significativamente aumentata nei pazienti con cagA
(p = 0,002) e vacA
-s1 (p = 0,031), e una diminuzione in quelli con vacA
-s2 (p = 0,011). Il livello di IL-8 era significativamente aumentata nei pazienti con cagA
(p = 0,011) e vacA
-s1 (p = 0,024), e inferiore con vacA
-s2 (p = 0,004). Livelli più elevati di IL-8 sono stati trovati anche in pazienti con un'infiammazione cronica più grave (p = 0.001), l'attività dei neutrofili (p = 0,007) e quelli con PUD (p = 0,001)
. Conclusioni
Presenza di vacA
genotipo -s1 di H. pylori
è associato a più grave infiammazione cronica e livelli elevati di iL-8 nella mucosa gastrica, nonché maggiore frequenza di PUD. I pazienti con vacA
-s2 hanno meno grave gastrite, bassi livelli di IL-8, e tassi più bassi di PUD. La presenza di cagA
genotipo non è associato con la gravità di gastrite o IL-8 induzione nella mucosa gastrica. L'associazione di cagA
con PUD può essere un riflesso della sua presenza con vacA
genotipo -s1.
Parole
Helicobacter pylori cagA vacA-s1-s2 vacA gastrite interleuchina-8 peptica ulcera Sfondo
Helicobacter pylori
(H. pylori
) colonizza la mucosa dello stomaco umano e stabilisce una infezione a lungo termine [1]. Essa porta allo sviluppo di gastrite cronica, ulcera peptica (PUD), tessuto linfoide mucosale-associato (MALT) linfoma e carcinoma gastrico [2], [3]. L'estensione e la gravità di queste associazioni dipendono da diversi elementi, come i fattori di virulenza batterica, l'età dell'ospite, suscettibilità genetica, la risposta immunitaria e fattori ambientali [4-6].
I due marcatori di virulenza chiave di H. pylori
sono la citotossina associato A (cagA
) e la citotossina vacuolizzante A (vaca
) geni [6], [7]. Il cagA
gene non è presente in ogni H. pylori
ceppo, ma è associato con risultati clinici più gravi come più grave infiammazione della mucosa gastrica, nonché maggiore prevalenza di PUD e carcinoma gastrico [8- 10]. Il vacA
gene è presente in tutti H. pylori
ceppi ed è associata con PUD [11]. Il vacA
gene contiene almeno tre regioni variabili, la regione del segnale (s), Regione (i) intermedio e mezzo regione (m). La s-regione esiste come tipi S1 e S2 [12], [13]. La Vaca
ceppi -S1 sono associati con più grave infiammazione gastrica e PUD indipendentemente cagA,
mentre vaca
ceppi -s2 sono associati a più bassa prevalenza di ulcere e meno grave infiammazione [14].
H . pylori
risultati infezione nel reclutamento di neutrofili, linfociti e macrofagi nella mucosa gastrica mediante l'induzione di citochine quali TNF ?, IL-6 e IL-8 [15-17]. IL-8 è un importante mediatore in immunopatogenesi di gastrite cronica causata da H. pylori
[16]. È stato dimostrato che cagA Comprare e VacA
-s1 ceppi positivi di H. pylori
indurre la produzione di IL-8 nella mucosa gastrica, sia in vivo che in vitro [16], [18], [19]. Il vacA
gene -s2 non è associato con IL-8 induzione [18]. Inoltre, un'associazione tra i livelli mucosali di IL-8 e la gravità della gastrite e presenza di PUD è stata riportata anche [19]. La maggior parte degli studi di associazione tra genotipi di H. pylori
e gastrite cronica, ulcera peptica e di IL-8 livelli sono stati condotti nelle popolazioni occidentali, e nessun precedente studio ha esaminato queste associazioni in Medio Oriente. Inoltre, la maggior parte degli studi pubblicati hanno soltanto esaminato un singolo o di alcune di queste associazioni.
Lo scopo di questo studio era di determinare l'associazione tra la presenza di cagA
, vacA
-s1 e vacA
-s2 genotipi a H. pylori
e la gravità della gastrite e PUD, e di correlare questi con i livelli di iL-8 in un gruppo di pazienti dal Medio Oriente. Abbiamo anche tentato di esaminare tutte queste associazioni inter-connessi nello stesso gruppo di pazienti per convalidare la plausibilità biologica che i fattori di virulenza batterici portano alla induzione della citochina IL-8, che a sua volta si traduce in infiammazione o sviluppo di PUD più grave .
Risultati
Esofagogastroduodenoscopia e biopsie gastriche sono stati eseguiti in 120 pazienti adulti. H. pylori
sono stati visti sulla istopatologia in 98 di questi pazienti, i quali sono risultati positivi per cagA
e /o vacA
. Un paziente aveva vacA recensioni sul PCR, ma non è stato positivo per H. pylori recensioni sul istopatologia è stata inclusa anche nell'analisi. Pertanto, un'ulteriore analisi è stata effettuata in questi 99 pazienti (72,7% maschi, 27,3% femmine, età media 38,4 anni) (Tabella 1). Una storia di PUD era presente nel 27,3% dei pazienti, e l'indicazione più comune per il rinvio è stata la dispepsia (84,8%). Tabella 1 caratteristiche socio-demografiche e cliniche di 99 pazienti con infezione da H. pylori in Kuwait
Caratteristica

età alla diagnosi (anni)
media ±
SD 38.4 ± 12.9
mediana
35,5
Gamma
18-75
genere
n
(%)
maschio
72
(72,7)
femminile
27
(27,3)
Nazionalità
Kuwait
52
(52,5)
Bangladesh
15
(15.2)
Egitto
8
(8.1)
Stato-less arabi
5
( 5.1)
Siria
5
(5.1)
otherâ
14
(14.1)
storia passata di ulcera peptica
27
(27,3)
La storia passata di H. pylori
infezione 4
(4.0)
storia del fumo di sigaretta
38
(38,4)
storia del consumo di alcol Pagina 6
(6.1)
Indicazione per esofagogastroduodenoscopia
dispepsia
84
(84,8)
gastrointestinale superiore sanguinamento
6
(6.1)
Heartburn
5
(5.1)
Anemia 2
(2.0)
vomito persistente 2
(2.0)
aIndia (4), Iran (2), Pakistan ( 2), Arabia Saudita (2), Afghanistan (1), la Giordania (1), Somalia (1), Yemen (1).
L'anomalia più frequente visto su endoscopia era PUD (70,7%) (Tabella 2). evidenza endoscopica di infiammazione della mucosa dello stomaco e del duodeno è stata osservata nel 57,6% e 29,3% dei pazienti, rispettivamente. L'infiammazione cronica è 'Nessuno-Mild' nel 22,2% dei pazienti, e 'moderato marcato' nel 77,8%. l'attività dei neutrofili era 'Nessuno-Mild' nel 60,6%, e 'moderato marcato' nel 39,4% dei patients.Table 2 Risultati di endoscopico, istologico, H. pylori il genotipo, e il livello di IL-8 nei pazienti con infezione da H. pylori in Kuwait
Caratteristica
n
%
Esofagogastroduodenoscopia findingsa
ulcera duodenale
61
(61,6)
Gastrite
57
(57,6)
Duodenite
29
(29,3)
ulcera gastrica
13
(13.1)
Esofagite
10
(10.1)
cancro gastrico
1 (1.0)
istologico findingsb
H. pylori
presente
98
(99.0)
Nessuno -Mild
44
(44,4)
moderata-marked
54
(54,5)
L'infiammazione cronica
Nessuno-Mild
22
(22.2)
Medio-Contrassegnato
77
(77,8)
attività neutrofili
Nessuno-Mild
60
(60,6)
moderata-marked
39
( 39.4)
ghiandolare atrofia
Nessuno-Mild
65
(65,7)
moderata-Contrassegnato
34
(34,3)
metaplasia intestinale
Nessuno-Mild
94
(94,9)
moderata-Contrassegnato
5
(5.1)
H. pylori
genotipo
cagA
52
(52,5)
vacA
-s1
44
(44,4)
vacA
-s2
39
(39,4)
vacA
-s1? +? s2 10
(10.1)
cagA
? +? vacA
-s1 < ?? br> 31
(31,3)
cagA
+ vacA
-s2
8
(8.1)
cagA
+ vacA
?? - S1? +? s2 7
(7.1)
IL-8 Livello (pg /mg di proteina)
media ±
SD 1.891,5 1.526,8 ±
mediana (IQR)
1.567,4 (1.566,3)
pazienti asome avevano più di un accertamento sulla endoscopia.
bAccording al sistema Sydney aggiornamento [40].
la presenza di cagA
, vacA
-s1 e vacA
geni -s2 è stato trovato nel 52,5%, 44,4% e 39,4% dei pazienti, mentre il 10,1% era positivo sia per vacA
-s1 vacA-
s2. Il cagA
gene è stato trovato in combinazione con vacA
-s1 (cagA
? +? VacA
-s1) nel 31,3% dei pazienti, con vacA
-s2 (cagA
? +? vacA
-s2) nel 8,1% e sia con vacA
-s1 e vacA
-s2 (cagA
? +? vacA
-s1? +? s2) in 7,1% dei pazienti. I livelli di IL-8 erano disponibili in 77 pazienti con un valore mediano di 1.567,4 (1.566,3 IQR) pg /mg di proteina.
Tabella 3 mostra l'associazione tra il pylori
genotipi e la gravità di infiammazione cronica, l'attività dei neutrofili H. e la presenza di PUD. I pazienti che sono stati infettati da H. pylori
contenente sia il cagA
e Vaca
geni -S1 erano più probabilità di avere un grado 'moderato-Contrassegnato' di infiammazione cronica (OR = 6.7, 95% CI?: 1,4-31,4; p = 0,016)?. I pazienti con vacA
gene -s1 da solo anche avuto un significativamente più di laurea 'moderata-Contrassegnato' di infiammazione cronica (OR = 3,9, 95% CI:?? 1,2-12,0; p = 0.017), mentre quelli con vacA
-s2 aveva significativamente meno infiammazione cronica (OR = 0.3, 95% CI: 0,1-0,8; p = 0.025?). La presenza di cagA
o Vaca
geni -S1 indipendentemente o insieme non ha influenzato la gravità dell'attività dei neutrofili nelle biopsie gastriche. I pazienti con vacA
gene -s2 avevano un significativamente minor grado 'moderato-Contrassegnato' di attività dei neutrofili (OR = 0.3, 95% CI: 0,1-0,8; p = 0.027?). La proporzione di pazienti che hanno PUD è stato più alto in quelli con il cagA
gene (OR = 4.8, 95% CI:?? 1,8-12,5; p = 0.002), seguiti da quelli con il gene vacA
-s1 ( OR = 2.8, 95% CI:?? 1,1-7,4; p = 0,031), mentre quelli con vacA
-s2 ha avuto la percentuale più bassa di PUD (OR = 0.3, 95% CI: 0,1-0,7; p = ? 0.011). La presenza di entrambi cagA
e vacA
gene -s1 aumentato il rischio di PUD più che la presenza di questi genotipi singolarmente (OR = 6,3, 95% CI: 1,6-23,4; p = 0.006?) .table 3 di associazione tra H. pylori genotipi e infiammazione cronica, l'attività dei neutrofili e peptica ulcera
H. pylorigenotypea (n)
cronica inflammationb
neutrofili activityb
ulcera peptica La malattia
Nessuno-lieve
Moderato-Contrassegnato
OR (95% CI) c
p-value
None-Mild
moderata-Contrassegnato
OR (95% CI) c
p-value
Assente
Presente

O (95% CI) c
p-value
(n 22)
(n 77)
(n 60)

(n 39)
(n 29)
(n 70)
n (%)
n (%)

n (%)
n (%)
n (%)
n (%)

cagA
positivo (52) Pagina 8 (15,4)
44 (84,6)
2,4 (0,9-6,7)
0,074
29 (55,8)
23 (44,2)
1,5 (0,6-3,4)
0,325 Pagina 8 (15,4)
44 (84,6)
4,8 (1,8-12,5)
0,002 *
negativo (47)
14 (29,8)
33 (70,2)
riferimento
31 (66,0)
16 (34,0)
riferimento
21 (44.7)
26 (55,3)
Riferimento
vacA
-s1
positivo (44)
5 (11,4)
39 (88,6)
3.9 ( 1,2-12,0)
0.017 *
22 (50.0)
22 (50.0)
2,2 (0,9-5,2)
0,057 Pagina 8 (18,2)
36 (81,8)
2,8 (1,1-7,4)
0,031 *
negativo (55)
17 (30,9)
38 (69,1)
riferimento
38 (69,1)
17 (30,9)
riferimento
21 (38,2)
34 (61,8)
Riferimento
vacA
-s2
positivo (39)
13 (33,3)
26 (66,7)
0.3 (0.1-0.8)
0.025 *
29 (74,4)
10 (25,6)
0.3 (0.1-0.8)
0.027 *
17 (43.6)
22 (56,4)
0,3 (0,1-0,7)
0,011 *
negativo (60)
9 (15,0)
51 (85,0)
di riferimento
31 (51,7)
29 (48,3)
riferimento
12 (20,0)
48 (80,0)
Riferimento
vacA
-s1? +? S2
positivo (10) Pagina 3 (30.0)
7 (70.0)
0,5 (0,1-2,2)
0,445 Pagina 8 (80,0) Pagina 2 (20.0)
0,3 (0,0-1,7)
0,191 Pagina 2 (20.0) Pagina 8 (80,0)
1,8 (0,3-9,1)
0.478
negativo (89)
19 (21.3 )
70 (78,7)
riferimento
52 (58,4)
37 (41,6)
riferimento
27 (30,3)
62 (69,7)
di riferimento
cagA
? +? vacA
-s1
positivo (31) Pagina 2 (6.5)
29 (93,5)
6,7 (1,4-31,4)
0,016 *
18 (58,1)
13 (41,9)
0,9 (0,9-1,0)
0,737
3 (9.7)
28 (90,3)
6,3 (1,6-23,4)
0.006 *
negativo (68)
20 (20,9)
48 (70,6)
riferimento
42 (61,8)
26 (38,2)
riferimento
26 (38.2)
42 (61,8)
Riferimento
cagA
? +? vacA
-s2
positivo (8) Pagina 3 (37.5)
5 ( 62.5)
0,4 ​​(0,1-2,2)
0.337
5 (62,5) Pagina 3 (37.5)
0,9 (0,2-4,3)
0,959 Pagina 2 (25,0)
6 (75,0)
1,2 (0,2-6,5)
0.810
negativo (91)
19 (20,9)
72 (79,1)
riferimento
55 (60.4 )
36 (39,6)
riferimento
27 (29,7)
64 (70,3)
Riferimento
cagA
? +? vacA
-s1? +? s2
positiva (7) Pagina 2 (28.6)
5 (71,4)
0,9 (0,9-1,0)
0,255
5 (71,4) Pagina 2 (39.4)
0,5 (0,1-3,2)
0,537
1 (14.3)
6 (85,7)
2,7 (0,3-24,5)
0.359
negativo (92)
20 ( 21.7)
72 (78,3)
riferimento
55 (59,8)
37 (40,2)
riferimento
28 (30,4)
64 (69,6)
di riferimento
pazienti aall sono stati positivi sia per cagA
, vacA
o entrambi.
bAccording al sistema aggiornato Sydney [40].
Cage e di genere regolato odds ratio.
* Statisticamente significativo.
tabella 4 mostra la correlazione tra il livello di iL-8 nella mucosa gastrica e H. pylori
genotipi e caratteristiche istologiche e PUD. Il valore mediano per IL-8 era significativamente più alta nei pazienti con infezione da H. pylori
con cagA
(p = 0.011?) E Vaca
geni -S1 (p = 0,011 e 0,024, rispettivamente,?); e significativamente inferiori a quelli con vacA
gene -s2 (p = 0,004) (Figura 1). I più alti livelli di IL-8 sono stati trovati in pazienti che erano positivi sia per cagA
e vacA
-s1 (Figura 2). Correlazione di mucosa gastrica IL-8 livelli con la severità di infiammazione cronica ha mostrato che i pazienti che avevano 'moderata-Contrassegnato' infiammazione cronica avevano livelli significativamente più alta media di IL-8 rispetto a coloro che avevano 'Nessuno-Mild' infiammazione (p = 0.001 ) (Figura 3). I pazienti con l'attività dei neutrofili 'moderata-Contrassegnato' sulla biopsia gastrica avevano anche significativamente più elevati mediana IL-8 livelli rispetto a quelli che aveva 'Nessuno-Mild' attività (p = 0,007). I livelli mediani di IL-8 sono stati significativamente elevati nelle biopsie gastriche di pazienti con PUD rispetto a quelli che non hanno avuto ulcere (p = 0,001). Non vi era alcuna differenza significativa nella densità di H. pylori
o il grado di atrofia ghiandolare o metaplasia intestinale con il livello di IL-8 nel gastrica biopsies.Table 4 Correlazione tra l'interleuchina-8 e genotipi H. pylori, infiammazione cronica, l'attività dei neutrofili, e ulcera peptica
H. pylorigenotypea
interleuchina-8 PARENTALEB
p-valoreC
mediana (IQR)
cagA
Assente
1.090,3 (1.310,8)
0,011 *
Presente
1.885,7 (1.281,6)
vacA
-s1
Assente
1.245,8 (1.550,2)
0.024 *
Presente
1.840,0 (1.098,6)
vacA
-s2
Assente
1.840,0 (1.597,5)
0,004 *
Presente
965,6 (1.205,1 )
vacA
-s1? +? s2
Assente
1.541,1 (1.566,3)
0,818
Presentare
1.711,8 (1.928,7)
cagA
? +? vacA
-s1
Assente
1.311,8 (1.814,9)
0.021 *
Presente
1.901,7 (915,3)
cagA
? +? vacA
-s2
Assente
1.577,5 (1.548,6)
0,713
Presentare
1.331,7 (?)
cagA
? +? vacA
S1? +? s2
Assente
1.541,1 (1.625,9)
0,807
Presentare
1.711,8 (1.803,6)
istologico findingsd
cronica infiammazione
Nessuno-Mild
689,2 (1.420,6)
0.001 *
Medio-Contrassegnato
1.835,7 (1.345,3)
neutrofili attività
Nessuno-Mild
1.449,0 (1.342,1)
0.007 *
moderato-Contrassegnato
1.917,8 (2.703,6)
ulcera peptica
Assente
919,3 (1.153,3)
0.001 *
Presente
1.890,6 (1.638,4)
pazienti aall sono risultati positivi per entrambi cagA
, vacA
o entrambi.
BPG /mg di proteina.
cMann-Whitney U
test.
dAccording al sistema Sydney aggiornamento [40].
*
statisticamente significativo Figura 1 Livelli di interleuchina-8 in la mucosa gastrica in pazienti affetti da H. pylori con e senza genotipi cagA, vacA -s1 e vacA -S2. Questi sono espressi in scatola trame. Le estremità delle barre indicano il 25 ° percentile e 75 °. Il 50 ° percentile è indicato con una linea, e i percentili 10 ° e 90 ° sono indicati con barre di errore. I valori di p sono stati calcolati utilizzando il Mann-Whitney U test di
. * Indica che il p-value è statisticamente significativa.
Figura 2 livelli di interleuchina-8 nella mucosa gastrica nei pazienti con H. pylori con e senza genotipi cagA? +? VacA -s1, cagA? +? VacA -s2 e cagA? +? vacA -s1? +? vacA -S2. Questi sono espressi in scatola trame. Le estremità delle barre indicano il 25 ° percentile e 75 °. Il 50 ° percentile è indicato con una linea, e i percentili 10 ° e 90 ° sono indicati con barre di errore. I valori di p sono stati calcolati utilizzando il Mann-Whitney U test di
. * Indica che il p-value è statisticamente significativa.
Figura 3 livelli di interleuchina-8 nella mucosa gastrica nei pazienti con H. pylori e la gravità di infiammazione cronica, l'attività dei neutrofili e ulcera peptica. Questi sono espressi in scatola trame. Le estremità delle barre indicano il 25 ° percentile e 75 °. Il 50 ° percentile è indicato con una linea, e i percentili 10 ° e 90 ° sono indicati con barre di errore. I valori di p sono stati calcolati utilizzando il Mann-Whitney U test di
. * Indica che il p-value è statisticamente significativa.
Un totale di 58 (75,3%) pazienti che hanno avuto 'moderata-Contrassegnato' infiammazione cronica della mucosa gastrica aveva PUD, rispetto a 12 (54,5%) con 'Nessuno: Mild ', mentre 31 (79,5%) pazienti con' moderata-Contrassegnato 'attività dei neutrofili avevano PUD, rispetto a 39 (65,0%) di quelli con' 'l'attività None-Mild. Tuttavia queste differenze non erano statisticamente significative. C'era anche alcuna associazione tra la presenza di PUD e la gravità di atrofia ghiandolare, metaplasia intestinale o H. pylori
densità su biopsie gastriche.
Discussione
A nostra conoscenza, questo è il primo studio per esaminare l'associazione tra la presenza di cagA
, vacA
-s1 e Vaca
genotipi -s2 a H. pylori
e la gravità della gastrite cronica e PUD in un gruppo di pazienti dal Medio Oriente. Abbiamo inoltre dimostrato il rapporto di questi fattori con i livelli di IL-8 nella mucosa gastrica convalida la plausibilità biologica che questi fattori di virulenza batterici portano all'induzione della citochina IL-8, che a sua volta provoca più grave infiammazione e /o sviluppo di PUD.
ci sembra essere una variazione geografica in associazione tra H. pylori
genotipi e risposta infiammatoria gastrica. L'infezione da CagA
ceppi positivi di H. pylori
nei paesi occidentali è segnalato per causare più grave infiammazione gastrica rispetto ai paesi asiatici, dove i risultati sono stati contraddittori [7], [20-24]. Nel nostro studio sia il grado di infiammazione cronica e l'attività dei neutrofili nella mucosa gastrica erano più grave nei pazienti che sono stati infettati da H. pylori
contenente la cagA
e Vaca
geni -S1. La presenza di entrambi cagA
e vacA
-s1 sembrava avere un ruolo sinergico per aumentare la gravità di infiammazione nei nostri pazienti. D'altra parte, la presenza di vacA
-s2 apparente miglioramento della gravità di infiammazione cronica e l'attività dei neutrofili indipendentemente dalla presenza di cagA
, vacA
-s1 o entrambi. Questi risultati sono coerenti con gli studi precedentemente pubblicati in cui sono stati trovati per essere associate a una minore infiammazione [25] Vaca
ceppi -S2. Sia il cagA
e Vaca
geni -S1 sono stati indipendentemente associati ad un aumentato rischio di PUD, mentre il vacA
gene -s2 sembrava avere un effetto minore. I pazienti che hanno avuto sia il cagA
e la vacA
gene -s1 avevano il più alto rischio di PUD. D'altra parte, la presenza di vacA
-s2 diminuito il rischio di PUD, se era presente solo o con cagA
, vacA
-s1, o entrambi. Questi risultati sono simili a quelli riportati dai paesi occidentali [20], [21], [24], anche se la maggior parte dei pazienti nel nostro studio erano dal Medio Oriente e del subcontinente indiano [26]. Un recente studio condotto per determinare le affinità genetiche di H. pylori
isolati da etnia araba in Kuwait ha scoperto che questi ceppi sono strettamente legati al gruppo indo-europei dell'organismo e chiaramente distinti dai ceppi dell'Asia orientale [27]. Questo potrebbe essere il motivo per cui l'associazione di cagA
, vacA
-s1 e vacA
-s2 e gastrite e PUD nei nostri pazienti sembra essere simile a quello riportato dai paesi occidentali.
Il citochina pro-infiammatoria iL-8 svolge un ruolo importante nella regolazione della migrazione dei neutrofili mucosale e attivazione. I nostri risultati mostrano che il livello di IL-8 nella mucosa gastrica è stata aumentata in presenza di cagA
e Vaca
genotipi -S1 di H. pylori
e il più alto livello sono state osservate in pazienti che erano positivi per entrambi questi geni. La presenza di vacA
-s2 è stato associato a più bassi livelli di IL-8. livelli significativamente più elevati di IL-8 nella mucosa gastrica sono stati osservati anche in pazienti che hanno avuto più grave grado di infiammazione cronica e l'attività dei neutrofili nelle biopsie gastriche, così come quelli che avevano PUD. Questi risultati sono in accordo con precedenti relazioni in cui i livelli di mucosa gastrica di IL-8 livelli sono stati correlati con la presenza di virulenza di H. pylori
geni quali cagA
e ghiaccio A [28], [29]. Tuttavia, alcuni ricercatori hanno riportato alcuna differenza nei livelli di IL-8 in pazienti affetti da H. pylori
infezioni con e senza PUD [30], mentre altri hanno livelli più elevati nei pazienti con PUD poi quelli con solo gastrite [31]. Questa incoerenza nei risultati di IL-8 potrebbe essere a causa delle differenze nelle metodologie utilizzate per misurare il livello di citochina nella mucosa gastrica. Abbiamo usato una tecnica basata ELISA, che può essere un metodo più sensibile di citochina quantificazione.
Con riferimento ad altri fattori, abbiamo trovato alcuna differenza nella gravità della gastrite, presenza di PUD o livelli di IL-8 tra i pazienti con o senza storia di fumo o il consumo di alcol. La presenza di PUD era comunque più frequente in questo gruppo di pazienti di quanto riportato in precedenza da Kuwait come altrove [32]. Gli effetti confondenti di farmaci sono stati ridotti al minimo selezionando solo quei pazienti che non erano stati in uno qualsiasi dei farmaci indicati per almeno 4 settimane prima endoscopia. Diversi altri H. pylori
fattori quali Vaca
sottotipi -S1 (S1A e S1B), VACA
sottotipi regione media (M1 e M2), Icea e Dupa geni possono anche influenzare la virulenza di questo organismo e i suoi effetti sulla mucosa gastrica [33]. Tuttavia, il nostro studio non è stato progettato per determinare questi fattori di virulenza, e questo potrebbe essere considerato una limitazione della presente relazione. Oltre a fattori batterici, la genetica di accoglienza contribuiscono alla patogenesi delle malattie gastroduodenali [34], [35]. Inoltre, molti polimorfismi del gene citochine rivelano rischio diverso nei pazienti con ulcera gastrica e duodenale [36], [37].
Conclusioni
Questo studio che ha incluso pazienti provenienti dal Medio Oriente dimostra che la presenza di H. pylori cagA
e VACA
-s1 geni provoca induzione di elevati livelli di citochina pro-infiammatoria iL-8 nella mucosa gastrica, che non solo comporta una più marcata intensità dell'infiammazione cronica e l'attività dei neutrofili nella mucosa gastrica, ma anche una maggiore presenza di PUD. La presenza di VacA
risultati -s2 in bassi livelli di IL-8, così come infiammazione meno gravi e meno PUD. Inoltre, la presenza di vacA
-s2 sembra ridurre gli effetti di virulenza di cagA
e /o Vaca
geni -S1.
Pazienti e metodi
Pazienti e campioni
Lo studio popolazione e il metodo di raccolta biopsia sono stati descritti in precedenza [26], [32]. In breve, 120 consecutivi, pazienti adulti non selezionati di cui per esofagogastroduodenoscopia sono stati invitati a partecipare allo studio. I pazienti con anomalie della coagulazione, chirurgia gastro-duodenale prima sono stati esclusi dallo studio. I pazienti che avevano assunto tipo istamina 2 antagonisti dei recettori, inibitori della pompa protonica, antibiotici, sali di bismuto, l'aspirina o agenti anti-infiammatori non steroidei nei precedenti quattro settimane sono state escluse. La prevalenza di cagA vaca
genotipi
e in questi pazienti è stato riportato in precedenza [26].
L'endoscopia del tratto gastrointestinale superiore è stata eseguita in un modo standard. Tutti gli endoscopi sono stati sottoposti a un processo di pulizia e disinfezione con una rondella-disinfezione automatico prima di ogni procedura secondo le linee guida della European Society of Gastrointestinal Endoscopy [38]. Per ogni paziente, quattro biopsie sono state prese dal gastrico, entro 2 cm del piloro, con pinze biopsia sterilizzati
Due campioni bioptici sono stati fissati in formalina tamponata, elaborati per paraffina, sezionati e colorati con H & amp;. E e la HPSS [39]. Tutte le biopsie sono stati esaminati individualmente da un patologo gastrointestinale anziano che era a conoscenza delle informazioni cliniche sui pazienti. Una biopsia è stato segnato positivo per H. pylori
se gli organismi sono stati visti al microscopio ottico. Il sistema Sydney aggiornato è stato utilizzato per segnare la densità di H. pylori
e il grado di infiammazione cronica, l'attività dei neutrofili, atrofia ghiandolare e metaplasia intestinale sulle biopsie [40]. I pazienti che non avevano o lieve infiammazione cronica nella biopsia gastrica sono stati combinati in un gruppo (Nessuno-Mild gruppo), mentre quelli con moderato o marcato grado di infiammazione sono stati inclusi in un altro gruppo (gruppo moderato-marcato). Allo stesso modo, i pazienti sono stati divisi in due gruppi (cioè nessuno-lieve e moderata-Marked) per l'attività dei neutrofili, così come per metaplasia intestinale e atrofia ghiandolare.
Mini DNA kit Il QIA '(Qiagen, Hilden, Germania) è stato utilizzato per estrarre il DNA dalle biopsie. La purezza di DNA è stata valutata calcolando il rapporto di densità ottica (OD) a 260-280 nm e la resa è stata quantificata mediante assorbanza a 260 nm.
PCR amplificazione del DNA bersaglio
Tabella 5 mostra i primer utilizzati in questo studio. Il cagA
F e CagA
primer R generano un frammento di 183 paia di basi (bp) per la rilevazione di cagA
, mentre primer VA1F e VA1XRA producono un frammento di 176 bp per vacA
-s1 e 203 bp per vaca
varianti -s2 [41], [42]. Un master mix PCR pre-aliquotati (ABgene, Surrey, UK) è stato utilizzato per la PCR amplificazione del DNA bersaglio. Il volume di reazione finale è stato 50L e conteneva 25pmol di ciascun primer e 50 ng di DNA [43]. PCR è stata eseguita dopo preincubazione a 94 ° C per 5 minuti, seguito da 35 cicli a 94 ° C, 50 ° C e 74 ° C per un minuto ciascuno seguito da una fase di estensione finale 5 minuti a 74 ° C. I campioni amplificati sono stati analizzati mediante elettroforesi su gel di agarosio ad alta risoluzione di 2% in tampone Tris-acetato-EDTA (TAE), che è stata poi trattata con etidio bromuro 0.5μg /ml [44]. La luce ultravioletta è stato utilizzato per visualizzare le bande di DNA amplificato, che sono stati poi photographed.Table 5 primer utilizzati in PCR per l'amplificazione di cagA, vacA -s1 e sequenze Vaca -s2
regione DNA amplificato
Primer
sequenza Primer
PCR prodotto (BPA)
cagA
cagA
F
5? -TTGACCAACAACCACAAACCGAAG-3?
183
cagA
R
5?-CTTCCCTTAATTGCGAGATTCC-3?
vacA
-s1
VA1F
5?-ATGGAAATACAACAAACACAC-3?
176
VA1XRA
5?-CCTGAAACCGTTCCTACAGC-3?
vacA
-s2
VA1F
5?-ATGGAAATACAACAAACACAC-3?
203
VA1XRA
5?-CCTGAAACCGTTCCTACAGC-3?
abp:. pair Base
Misurazione di IL-8
Due campioni bioptici sono stati congelati immediatamente in azoto liquido e conservati a 80 ° C?.

Other Languages